COPPA DEI CAMPIONI 1980/81

Madrid, 8 aprile 1981 - andata semifinale

Real Madrid - Inter 2-0

Real Madrid: Agustin, Isidro (8’ Cortes), Camacho, Angel, Sabido, Garcia Navajas, Juanito, Del Bosque, Santillana, Stielike, Pineda (79’ Garcia Hernandez). A disposizione: San Josè, Miguel Angel, Portugal. Allenatore: Boskov

Inter: Bordon, Canuti, Bergomi, Baresi, Mozzini (60’ Pasinato), Bini, Caso, Prohaska, Altobelli , Marini, Muraro. A disposizione: Cipollini, Tempestilli, Pancheri, Ambu. Allenatore: Bersellini

Reti: 29’ Santillana, 47’ Juanito

Arbitro: Corver (Olanda)

Note: stadio tutto esaurito con circa 100.000 spettatori per un incasso record di 850 milioni di lire. Sin da subito il Real spinge forte in attacco portando ripetuti pericoli verso Bordon ma, nello stesso tempo, arretra prontamente sulla linea di metà campo e lascia ben pochi spazi ai calciatori nerazzurri. Al 29’ fallo nei confronti di Juanito, lo stesso calciatore calcia la relativa punizione, pallone che spiove in area nerazzurra, Santillana salta più alto di tutti e di testa batte Bordon, Real in vantaggio. L’Inter tenta di reagire e al 31’ Muraro lascia partire un gran bel tiro con pallone che però si perde al lato. Il Real tenta di raddoppiare, si spinge tutto in avanti e al 36’ l’Inter parte in contropiede: Altobelli lancia Bergomi che appena entrato in area di rigore tenta di beffare Agustin con un intelligente pallonetto, pallone che è ben indirizzato ma leggermente alto e termina sulla parte alta della rete. La ripresa è appena iniziata da due minuti e Juanito parte in dribbling, tocca la sfera a Pineda il quale allarga per Stielike che entra in area dalla destra, tocca ancora per Juanito che in mischia batte Bordon, Real Madrid che raddoppia. Ora la partita è bellissima, con l’Inter che tenta di portarsi in avanti e con il Real Madrid che non si accontenta del doppio vantaggio. Gli attacchi si susseguono ma il pallone non entrerà più in rete e il sig. Corver decreta la fine dell’incontro che vede i padroni di casa vincenti per due a zero.