CHAMPIONS LEAGUE 2005/06

Milano, 1 novembre 2005 - IV° giornata girone H

Inter - Porto 2-1

Inter: Julio Cesar, Burdisso, Materazzi, Samuel (66’ Mihajlovic), Favalli, Figo, Pizzarro, Veron, Wome (54’ Cambiasso), Adriano (61’ Cruz), Martins. A disposizione: Toldo, J. Zanetti, Solari, Recoba. Allenatore: Roberto Mancini

Porto: Vitor Baia, Bosingwa, Pedro Emanuel, Pepe, Cech, Lucho Gonzales, Paulo Assuncao (61’ Alves), Jorginho, Quaresima, Alan (46’ Meireles), Hugo Almeida (36’ McCarty). A disposizione: Paulo Ribeiro, Ricardo Costa, Diego, Cesar Peixoto. Allenatore: Co Adriaanse

Reti: 16’ Hugo Almeida, 75’ Cruz (r), 81’ Cruz

Arbitro: Manuel Enrique Mejuto González (Spagna)

Note: incontro disputato a porte chiuse in virtù della squalifica UEFA per i fatti accaduti nel derby della passata stagione. La partita inizia con i nerazzurri che provano a sbloccare la gara ma, non sono incisivi, il Porto ne approfitta e al 16' passa in vantaggio: calcio di punizione da oltre 30 metri a favore degli ospiti, tiro di Hugo Almeida e pallone che si infila imparabilmente nel sette alla destra di Julio Cesar. L'Inter cerca in tutti modi di pareggiare, ma non riesce a creare nulla di pericoloso e il primo tempo termina con gli ospiti in vantaggio. La ripresa parte con i nerazzurri alla ricerca del pareggio e al 75’ pallone vagante in area del Porto, sulla sfera si avventa Pizarro, arriva prima di Pedro Emanuel che lo mette a terra, è calcio di rigore che Cruz trasforma in modo impeccabile. L’ Inter insiste e dopo 6 minuti arriva il raddoppio: calcio d’angolo battuto da Mihajlovic dalla sinistra, colpo di testa di Cruz e palla in rete. Ultimi minuti senza ulteriori segnature, gara che termina con l’Inter vittoriosa e primatista del proprio gruppo.