CHAMPIONS LEAGUE 2002/03

Milano, 07 maggio 2003 - andata semifinale

Milan - Inter 0-0

Milan: Dida, Costacurta, Nesta, Maldini, Kaladze, Gattuso (78’ Redondo), Brocchi (74’ Serginho), Seedorf, Rui Costa, Shevchenko (80’ Rivaldo), Inzaghi. A disposizione: Abbiati, Simic, Tomasson, Roque Junior. Allenatore: Ancelotti

Inter: Toldo, Cordoba, Materazzi, Cannavaro, J. Zanetti, Conceicao (66’ Guly), Di Biagio, Emre, Coco (85’ Pasquale), Crespo, Recoba (72’ Kallon). A disposizione: Fontana, Gamarra, Martins, Vivas. Allenatore: Cuper

Arbitro: Ivanov (Russia)

Note: spettatori paganti 77.049 per un incasso di 2.369.010 euro. La prima palla gol dell’incontro giunge al 7' e nasce da un colpo di tacco di Crespo che libera Recoba al tiro, conclusione centrale e Dida blocca. Al 18’ nerazzurri nuovamente vicini al gol: contropiede di Conceiçao che va sul fondo e crossa per Emre il quale colpisce di testa a fil di palo, ma la conclusione è debole e Dida recupera agevolmente. Il primo tempo termina a reti in bianco, la ripresa inizia con i rossoneri in avanti e con i nerazzurri che si difendono con ordine. La partita è maschia ma corretta e va avanti senza che però ci siano delle clamorose azioni da gol. Tre minuti di recupero concessi dal sig. Ivanov e al primo minuto giunge l’occasione più clamorosa dell’intera ripresa: Emre lancia in contropiede Crespo il quale approfitta di un'ingenuità della difesa rossonera e lascia partire un velenoso pallonetto, Dida è battuto, ma la palla termina di poco a lato. L'incontro termina senza altre emozioni e qualificazione rimandata all’ incontro di ritorno.