CHAMPIONS LEAGUE 2002/03

Milano, 25 settembre 2002 - prima fase girone D – II° giornata

Inter - Ajax 1-0

Inter: Toldo, J. Zanetti, Cordoba, Materazzi, Pasquale, Okan (69’ Conceicao), Di Biagio (65’ Almeyda), Emre (52’ Recoba), Dalmat, Vieri, Crespo. A disposizione: Fontana, Adani, Vivas, Morfeo. Allenatore: Cuper

Ajax: Stekelenburg (21’ Timmer), Trabelsi, Pasanen (80’ Mido), Chivu, Van Damme, Galasek, Litmanen, Maxwell, Sikora, Ibrahimovic, Van der Meyde (76’ Pienaar). A disposizione: Bergdolmo, Winter, Witschge, Hossam, Wamberto. Allenatore: Koeman

Rete: 74’ Crespo

Arbitro: Dougal (Scozia)

Note: spettatori paganti 45.784 per un incasso di 1.182.460,50 euro. Partenza decisa di entrambe le squadre: al 14' è l’Ajax ad andare vicino al vantaggio con un colpo di testa ravvicinato, Toldo ottimamente piazzato sventa il pericolo, e un minuto più tardi è l'Inter a sfiorare il gol a conclusione di una combinazione in velocità tra Vieri e Crespo la cui conclusione è potente ma da posizione troppo decentrata, Stekelenburg è attento e sventa la minaccia. Al 21' Stekelenburg deve abbandonare il campo per un problema muscolare e al suo posto entra Timmer. Col trascorrere dei minuti i nerazzurri si fanno più intraprendenti e avanzano il baricentro del gioco. Al 26' sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Emre, Inter vicinissima al vantaggio: Di Biagio salta in mischia e fornisce un perfetto assist, ma né Vieri né Crespo trovano la deviazione vincente e l’occasione sfuma. Al 37' veloce contropiede dell'Inter, palla che passa da Dalmat a Vieri e con il centravanti nerazzurro che è fermato un istante prima di concludere a rete. Al 43' iniziativa personale di Crespo che scatta in contropiede, conclude a rete dai venti metri e sfiora il palo alla destra dell'estremo difensore Timmer. Dopo tre minuti di recupero il direttore di gara, Dougal, fischia la fine del primo tempo che termina a reti in bianco. La ripresa inizia con gli olandesi subito aggressivi e al 48' Toldo è costretto ad uscire sui piedi di Litmanen lanciato a rete. Al 52' azione di Zanetti sulla destra, traversone lungo sul secondo palo per l'accorrente Crespo che calcia al volo colpendo l'esterno della rete. Al 58’ Inter vicinissima al vantaggio: calcio d'angolo battuto da Recoba e Vieri è anticipato sulla linea di porta da un difensore olandese. Al 67' Ajax vicina al gol con il numero due Trabelsi che da oltre venti metri calcia di potenza e costringe Toldo ad un difficile intervento in due tempi. Con il passar del tempo i nerazzurri aumentano progressivamente la pressione sulla difesa biancorossa e al 74' passano in vantaggio: preciso lancio di Almeyda per Crespo il quale in acrobazia supera Timmer. All’80’ Inter vicina al raddoppio ancora con Crespo il quale, su preciso assist di Zanetti, si esibisce in una mezza rovesciata che manda il pallone a sfiorare il palo. L'Inter continua l'incontro in avanti, legittima pienamente il vantaggio e dopo due minuti di recupero il sig. Dougal fischia la fin dell'incontro, Inter batte Ajax 1-0.