COPPA UEFA 2001/02

Atene, 28 febbraio 2002 – ritorno ottavi di finale

AEK Atene - Inter 2-2

AEK Atene: Chiotis, Georgeas, Gamarra, Kapsis, Xedinis (75’ Petkov), Zagorakis, Ramos (46’ Maladenis), Tsartas, Lakis, Konstantinidis (75’ Folha), Nikolaidis. A disposizione: Lymperopou, Konstenoglu, Karayannis, Kappos. Allenatore: Santos

Inter: Toldo, J. Zanetti, Cordoba, Simic, Gresko, Conceicao, Di Biagio, C. Zanetti, Guly (68’ Seedorf), Kallon, Ventola (86’ Recoba). A disposizione: Fontana, Materazzi, Bretti, Pasquale, Perfetti. Allenatore: Cuper

Reti: 21’ Gresko, 23’ Konstantinidis, 56’ Nikolaidis, 57’ Ventola

Arbitro: Nilsson (Svezia)

Note: spettatori 22.000, stadio tutto esaurito. Avvio di gara spigoloso con continui contrasti in mezzo al campo e con l’ Inter subito pericolosa al 5’: Kallon parte in contropiede, s'incunea nell'area greca ma viene atterrato con un intervento al limite del regolamento. Al 14’ Aek pericolosissimo con una repentina azione in contropiede che porta un giocatore greco a tu per tu con Toldo, Gresko si esibisce in uno strepitoso recupero ed evita il gol. Al 17’ azione da manuale dei nerazzurri: Guly salta due avversari sulla fascia ed apre il gioco per Conceiçao il quale traversa al centro per Ventola che però non trova la deviazione vincente di testa. Al 20’ Kapsis commette un intervento falloso, da ultimo uomo, su Conceiçao, ammonizione e calcio di punizione per l’Inter, batte Gresko e pallone che s’infila in rete, Inter in vantaggio. I greci non si demoralizzano e appena due minuti dopo raggiungono il pareggio con Kostantinidis. La partita è bellissima, è un continuo susseguirsi di azione e al 27’ Inter vicina al nuovo vantaggio: Conceiçao scende sul fondo e mette un preciso pallone a centro area, colpo di testa di Cordoba e deviazione sulla linea di porta da un difensore greco a Chiotis ormai battuto. Al 32’ pericoloso contropiede di Lakis e tiro dello stesso giocatore con il pallone che termina di un soffio a lato della porta di Toldo. Primo tempo che termina in parità e secondo tempo che vede i greci andare in vantaggio al 56’: calcio di punizione di Tsartas che mette un pallone ficcante a centro area per Nikolaidis il quale, solo di fronte a Toldo, non fallisce il tiro del momentaneo 2-1. Palla al centro e pareggio immediato dei nerazzurri: assist di Cristiano Zanetti per Ventola che non si lascia sfuggire l'occasione propizia e batte Chiotis. Al 64’ punizione dai 25 metri per l’Inter, splendido tiro di Conceiçao con l'estremo difensore greco che compie un' autentica prodezza e devia in angolo il pallone. Ora gli ateniesi appaiono visibilmente demoralizzati, partita che si spegne senza ulteriori emozioni e che termina sul 2-2 con i nerazzurri che approdano ai quarti di finale dove troveranno gli spagnoli del Valencia.