CAMPIONATO 1962/63

Milano, 24 febbraio 1963 - XXIII° giornata

Inter - Milan 1-1

Inter: Buffon, Burgnich, Facchetti, Zaglio, Tagnin, Guarneri, Jair, Mazzola, Di Giacomo, Suarez, Corso. Allenatore: Helenio Herrera

Milan: Ghezzi, Trebbi, Maldini, Radice, David, Trapattoni, Benitez, Sani, Altafini, Rivera, Mora. Allenatore: Rocco

Reti: 1’ Mazzola, 77’ Sani

Arbitro: Lo Bello di Siracusa

Note: Cielo coperto, terreno completamente ricoperto da uno strato di torba. Spettatori 75.000 per un incasso di 90 milioni di lire. Pronti, via e l’Inter è già in gol, sono passati appena tredici secondi dal fischio iniziale di Lo Bello il quale all’ 11’ annulla un gol a Rivera che si era intromesso tra uno scambio fra Buffon e Facchetti, gol annullato giustamente perché il pallone rimesso dal fondo dal portiere nerazzurro non aveva oltrepassato la linea che delimita l’area di rigore. Al 21’ rigore per l’Inter, Mazzola lancia Zaglio che entra in area di rigore e viene affrontato da David, sul dischetto si presenta Suarez che spiazza Ghezzi ma manda il pallone a stamparsi sul palo alla destra del portiere. Al 59’ ancora un gol annullato al Milan, questa volta per fuorigioco, di Sani. Partita sostanzialmente equilibrata con il primo tempo ad appannaggio dell’Inter e il secondo tempo con il Milan proteso in attacco alla ricerca del pareggio. I gol: al 13’ secondo palla a Corso che lancia a Suarez il quale si smarca di un avversario e passa a Mazzola che, freddissimo, entra in area aspetta che Ghezzi accenni l’uscita e piazza il pallone in fondo al sacco; al 77’ Radice allunga ad Altafini il quale, con le spalle voltate a Buffon, di petto serve Sani che lascia partire un gran tiro che batte Buffon.