CAMPIONATO 1962/63

Milano, 18 novembre 1962 - X° giornata

Inter - Sampdoria 4-0

Inter: Buffon, Burgnich, Facchetti, Zaglio, Guarneri, Picchi, Jair, Mazzola, Di Giacomo, Maschio, Corso. Allenatore: Helenio Herrera

Sampdoria: Battara, Vincenzi, Delfino, Bergamaschi, Bernasconi, Vigna, Toschi, Tamborini, Da Silva, Brighenti, Cucchiaroni. Allenatore: Ocwirk

Reti: 2’ Di Giacomo, 62’ Mazzola, 77’ Jair, 85’ Di Giacomo

Arbitro: Angonese di Mestre

Note: Giornata uggiosa e fredda, terreno fangoso sulla fascia centrale, scivoloso sui lati. Spettatori 30.000 circa per un incasso di 15 milioni e 586 mila lire. Partenza lampo dell’Inter che domina sia il primo tempo sia la ripresa. Al 23’ annullato un gol a Jair per fuorigioco dello stesso giocatore. I gol: al 2’ Di Giacomo è prontissimo a riprendere una corta respinta del portiere doriano su tiro effettuato da Maschio; al 62’ Mazzola riceve palla e in velocità scarta tre giocatori della Sampdoria, supera il portiere in uscita e colloca il pallone nella porta ormai vuota tra le ovazioni dei tifosi nerazzurri, in questa occasione si fa male Battara scontratosi con un compagno e continua la gara con una leggera zoppia; al 77’ un rimpallo manda il pallone verso Battara che però, impossibilitato a correre, viene anticipato da Jair che lo deposita in porta; al 85’ Jair serve Di Giacomo che tira prontamente con Battara che ribatte, pallone che ritorna a Di Giacomo stesso che questa volta non può sbagliare e mette dentro a porta vuota.