CAMPIONATO 2019/20

Milano, 26 agosto 2019 - I° giornata

Inter - Lecce 4-0

Inter: Handanovic, D'Ambrosio, Ranocchia, Skriniar, Candreva, Vecino (65' Barella), Brozovic, Sensi (72' Gagliardini), Asamoah, Lautaro Martinez (77' Politano), Lukaku. A disposizione: Padelli, Berni, De Vrij, Dimarco, Dalbert, Bastoni, Lazaro, Borja Valero, Esposito. Allenatore: Antonio Conte

Lecce: Gabriel, Rispoli (71' Benzar), Rossettini, Lucioni, Calderoni, Petriccione (61' Mancuso), Tachtsidis, Majer, Falco, La Mantia (61' Farias), Lapadula. A disposizione: Vigorito, Bleve, Riccardi, Vera, Haye, Shakhov, Dubickas, Tabanelli, Dell'Orco. Allenatore: Fabio Liverani

Reti: 21' Brozovic, 24' Sensi, 60' Lukaku, 85' Candreva

Arbitro: Federico La Penna di Roma; assistenti Giallatini e Prenna; addetti VAR Aureliano e Fiorito; IV° uomo Volpi

Note: spettatori paganti 64.188; angoli 7 per parte; ammonito al 38' Petriccioni, 40' Lautaro Martinez, 51' Lapadula; espulso 76' Farias; recupero pt 0' e st 0'

L' Inter inizia subito in avanti e al 4' giunge la prima azione pericolosa: Candreva serve Vecino, velo di Lukaku per Lautaro Martinez il quale serve Sensi che tira di destro, la conclusione è pericolosa ma un difensore leccese è sulla traiettoria e sfera che termina in calcio d' angolo. L' Inter continua ad attaccare ma è il Lecce che, in contropiede, confeziona una azione gol al 14': azione veloce di Falco che lancia Lapadula verso la porta nerazzurra, uscita di Handanovic ben oltre l' area di rigore che rallenta l' attaccante giallorosso il quale, a porta sguarnita, tenta il gol dalla distanza, quasi sulla linea ci sono Ranocchia e Skriniar con quest' ultimo che rinvia la sfera e sventa la minaccia. Al 17' bel traversone di Candreva, Lautaro Martinez è solo davanti la porta, colpo di testa e pallone clamorosamente alto sulla traversa. Passano quattro minuti e Candreva serve Asamoah il quale appoggia la sfera all' indietro per l' accorrente Brozovic che la ferma, prende la mira e l' indirizza, con un tiro a giro, verso l' incrocio dei pali alla sinistra di Gabriel; il tiro è imparabile e Inter meritatamente in vantaggio. Ancora tre minuti e pallone che giunge a Sensi il quale dopo aver superato un paio d' avversari in dribbling, batte Gabriel con un tiro di destro rasoterra che manda il pallone all' angolino: Inter 2 Lecce 0. L' Inter sembra non volersi fermare e Lukaku parte da centrocampo, semina un paio d' avversari e serve Lautaro Martinez il quale gira prontamente la sfera verso Brozovic, girata volante e pallone che esce sul fondo di un soffio. C' è ancora tempo per un tiro di sinistro da parte di Asamoah con Gabriel che è bravo a deviare il pallone in calcio d 'angolo e primo tempo che termina con l' Inter in doppio vantaggio. La ripresa inizia con il Lecce che prova ad aggredire e con Falco che si rende pericoloso con un bel tiro che viene respinto da D'Ambrosio. Passata l' iniziale sfuriata degli ospiti, l' Inter si riporta in avanti e al 60' segna il terzo gol: sponda di Lukaku a favore di Lautaro Martinez il quale tira prontamente di destro da fuori area, Gabriel para ma non trattiene il pallone sul quale si avventa Lukaku che di destro lo mette in fondo al sacco. L' Inter ora è in pieno controllo della partita e prima sfiora il quarto gol con un bellissimo tiro a giro di Brozovic, poi segna con Politano, ma il punto è annullato per fuorigioco di Lukaku che si trovava sulla traiettoria del tiro, e infine segna il quarto gol con un tiro dalla lunga distanza di Candreva che di destro manda la sfera sotto l' incrocio dei pali dell' incolpevole Gabriel.