CAMPIONATO 2017/18

Milano, 24 settembre 2017 - VI° giornata

Inter - Genoa 1-0

Inter: Handanovic, D'Ambrosio, Skriniar, Miranda, Dalbert, Borja Valero (72' Karamoh), Vecino, Candreva (60' Eder), Brozovic (81' Joao Mario), Perisic, Icardi. A disposizione: Padelli, Berni, Gagliardini, Ranocchia, Santon, Nagatomo, Vanheusden, Pinamonti. Allenatore: Luciano Spalletti

Genoa: Perin, Biraschi, Rossettini, Zukanovic, Rosi, Cofie, Miguel Veloso (79' Rigoni), Laxalt (53' Migliore), Omeonga, Taarabt, Pellegri (74' Pandev). A disposizione: Lamanna, Gentiletti, Bertolacci, Galabinov, Palladino, Brlek, Lazovic, Ricci, Salcedo. Allenatore: Ivan Juric

Rete: 88' D' Ambrosio

Arbitro: Marco Guida di Torre Annunziata; assistenti Carboni e Preti; IV° uomo Pezzuto; addetti VAR Fabbri e Pillitteri

Note: spettatori paganti 50.037; angoli 8 a 4 per l' Inter; ammonito al 84' Migliore, 92' Zuganovic; espulso al 90' Omeonga, al 93' Taarabt; recupero pt 0' e st 5'

Inizio di gara molto promettente per l' Inter che, dopo appena 35 secondi di gioco, sfiora il gol con un gran tiro al volo di Perisic, pallone alto di un soffio. Per i primi 15 minuti l' Inter continua a premere e solo verso la metà del tempo gli ospiti si fanno vedere dalle parti di Handanovic: colpo di testa da parte di Rossettini e parata agevole del portiere nerazzurro. Al 29' tiro al volo di sinistro, dal limite, di Perisic e pallone bloccato da Perin con qualche difficoltà. Al 40' il Genoa si rende pericoloso con un colpo di testa da parte di Pellegri il quale manda il pallone lontano dai pali difesi da Handanovic il quale deve impegnarsi, al 43', per deviare un gran tiro dalla distanza da parte di Taarabt. Al 45' Inter vicinissima al vantaggio: Brozovic riceve palla al limite dell' area da Candreva, controlla e tira di sinistro, Perin è battuto ma il pallone colpisce il palo. Il secondo tempo inizia con una buona occasione per gli ospiti, ma Laxalt calcia alto. L' Inter a questo punto intensifica gli attacchi e specie dopo l'entrata in campo di Eder, si rende pericolosa in parecchie situazioni, sfiora il gol prima con Eder, poi con Brozovic e poi ancora con Eder, con un Perin sempre attento che respinge gli attacchi nerazzurri. All' 87' calcio d'angolo per l' Inter, palla respinta e tiro al volo del nuovo entrato Karamoh, Perin è sempre attento e mette la sfera ancora in calcio d'angolo, batte Joao Mario, pallone che giunge in area, D' Ambrosio lo colpisce di testa e sfera che termina in rete per il gol vittoria.