CAMPIONATO 2013/14

Milano, 13 gennaio 2014 - XIX° giornata

Inter - Chievo Verona 1-1

Marcatori: 8' Paloschi, 12' Nagatomo

Inter: Handanovic, Campagnaro (88' Botta ), Rolando, Juan Jesus, Jonathan, Kuzmanovic (84' Taider, Cambiasso (64' Milito), Alvarez, Nagatomo, Kovacic, Palacio. A disposizione: Carrizo, Castellazzi, Andreolli, Ranocchia, Samuel, Zanetti, Mudingayi. Allenatore: Walter Mazzarri

Chievo Verona: Puggioni , Frey , Dainelli, Cesar, Sardo, Bentivoglio (84' Mbaye), Radovanovic, Hetemaj, Dramé, Thereau, Paloschi (74' Estigarribia). A disposizione: Squizzi, Silvestri, Bernardini, Claiton, Pamic, Kupisz, Acosty, Sestu, Lazarevic, Pellissier. Allenatore: Corini

Arbitro: Dino Tommasi di Bassano del Grappa. Assistenti: Giachero e De Pinto. Quarto uomo: Tasso. Assistenti addizionali: Russo e Baracani.

Note: spettatori paganti 32.765 per un incasso di euro 853.819, angoli 6 a 3 per l'Inter. Ammoniti: 40' Hetemaj, 41' Kovacic. Recupero: pt 0', st 4'

MILANO - Finisce in parità Inter-Chievo, 1-1, con il raddoppio di Nagatomo non convalidato per un fuorigioco inesistente e con un rigore per un intervento in area su Botta nel recupero del secondo tempo non concesso.

Ma cominciamo dall'inizio. Per quest'ultima gara del girone d'andata, Mazzarri - davanti ad Handanovic - sceglie la difesa a tre con Campagnaro, Rolando e Juan Jesus, linea mediana composta da Jonathan, Kuzmanovic, Cambiasso e Nagatomo, davanti Alvarez e Kovacic a supporto di Palacio.
All'8, purtroppo, Chievo subito in vantaggio: gran gol di Paloschi, che da dentro l'area fa partire un destro potente, rete. Ma l'Inter non ci sta: quattro minuti e Nagatomo, al 12', trova subito il pari, su assist pregevole dalla destra di Alvarez. Il giapponese è in gran spolvero e dopo due minuti trova addirittura il raddoppio ma il guardalinee fa annullare ingiustamente per fuorigioco: peccato, l'offside non c'era. Al 24' Inter a un passo dal gol, con Palacio, che di testa non trova però la porta.
Secondo tempo agonisticamente intenso ma senza reti e il risultato finale resta 1-1, anche perchè nel recupero non viene concesso un calcio di rigore per un intervento in area su Ruben Botta

Nagatomo segna il gol del pareggio