COPPA UEFA 1987/88


Milano, 25 novembre 1987 - andata ottavi di finale

Inter - Espanol 1-1

Inter: Zenga, Bergomi, Nobile, Baresi, Ferri, Passarella, Fanna, Scifo, Altobelli, Mandorlini, Serena. Allenatore: Trapattoni

Espanol: N’Kono, Urquiaga, Soler, Gallart, Francis, Zuniga (64’ Job), Valverde, Inaki, Pichi Alonso, Zubillaga, Orrejuela (70’ Lauridsen). Allenatore: Clemente

Reti: 32’ Serena, 80’ Lauridsen

Arbitro: Woehrer (Austria)

Note: serata fredda e piovigginosa, spettatori 40.000 circa, angoli 7 a 3 per l’Inter. L’Inter inizia l’incontro all’attacco ma è l’Espanol a essere pericoloso con due mischie in area nerazzurra che vengono risolte con qualche affanno dalla difesa interista. Al 22’ traversone di Fanna per Altobelli che di testa manda il pallone alto sulla traversa. L’Inter insiste e al 32’ passa in vantaggio: ennesimo traversone di Fanna, pallone che è toccato da Urkiaga, sfera che giunge sul destro di Serena il quale, ben appostato sul secondo palo, non ha difficoltà a infilarlo in rete. La ripresa è più avara di emozioni, al 53’ Nobile traversa per Serena che manca per un soffio la deviazione decisiva e al 59’ Mandorlini impegna, dalla lunga distanza, N’Kono in una difficile parata a terra. Al 70’ centro di Fanna, respinta della difesa e Schifo invece di tirare subito in porta, cincischia con il pallone e perde l’attimo giusto per raddoppiare. Al 72’ sinistro al volo di Serena con il pallone che sfiora il palo e all’ 80’ giunge l’inaspettato pareggio degli spagnoli: Pichi Alonso lancia Valverde il quale centra da destra, pallone che s’impenna e che scende sulla testa di Lauridsen il quale batte un inoperoso, sino a questo momento, Zenga. E’ l’uno a uno che è poi il risultato finale, in Spagna bisogna vincere o almeno pareggiare con due gol all’attivo.