COPPA DEI CAMPIONI 1964/65

Liverpool, 04 maggio 1965 - andata semifinale

Liverpool - Inter 3-1

Liverpool: Lawrence, Lawler, Moran, Strong, Yeats, Stevenson, Callaghan, Hunt, St. John, Smith, Thompson. Allenatore: Shankly

Inter: Sarti, Burgnich, Facchetti, Tagnin, Guarneri, Picchi, Jair, Mazzola, Peirò, Suarez, Corso. Allenatore: Helenio Herrera

Reti: 3’ Hunt, 9’ Mazzola, 33’ Callaghan, 74’ St. John

Arbitro: Kainer (Austria)

Note: spettatori 60.000 circa. Partenza velocissima e prima è Smith a tentare la fortuna con un tiro da lontano e poi è Guarneri a tentar ugual sorte. Al 2’ occasionissima per l’Inter: Moran serve inavvertitamente Jair il quale allunga immediatamente per Peirò, scatto dello spagnolo che evita anche Lawrance ma è costretto ad allargarsi, Moran riesce a recuperarlo e mette in angolo con un intervento alla disperata. Dagli sviluppi dell’angolo pallone che giunge a Callaghan che va via sulla destra, giunge sul fondo, reaversa verso l’area nerazzurra dove Hunt raccoglie al volo il pallone e lo scaraventa alle spalle di Sarti, Liverpool in vantaggio e siamo appena al terzo minuto. L’Inter risponde subito, Suarez lancia Jair il quale sfiora il gol e al 9’ raggunge il pareggio: Facchetti lancia lungo e sfera che giunge a Peirò il quale s’invola velocissimo sulla sinistra, traversone precisissimo per Mazzola che arresta la sfera e la scaraventa all’incrocio dei pali. Ora l’Inter domina e al 13’ Jair spreca una incredibile occasione “passando” il pallone al portiere ds due passi. Ancora un paio di occasioni non sfruttate al meglio da Jair e al 33’, improvvisamente, gli inglesi passano in vantaggio: punizione dai 20 metri per fallo di Burgnich, Callaghan finge il tiro ed invece si lancia in profondità, batte Steven che serve Hunt il quale devia proprio verso Callaghan che tutto solo davanti a Sarti non ha difficoltà a superarlo in uscita. L’Inter subisce il colpo e gli ultimi minuti della prima frazione di gioco sono un autentico arrembaggio del Liverpool che al 40’ segna il terzo gol con Lawler, gol che però è annullato dall’arbitro per un fuorigioco di un attaccante inglese. La ripresa è un susseguirsi di attacchi inglesi e di contrattacchi nerazzurri, prima è Stevenson a sfiorare il gol e poi è Jair a sfiorare il gol del pareggio, siamo al 52’. Al 55’ è ancora Jair a tirare e per poco Strong non causa un’autorete e al 67’ Peirò sfugge a tutti e centra, Facchetti salta più in alto di tutti ma la palla sfiora solatanto la traversa. Gli inglesi attaccano e al 74’ giunge il terzo gol: Smith avanza e serve Hunt in netta posizione di fuorigioco non rilevata dall’arbitro, l’inglese supera Guarneri e tira su Sarti in disperata uscita, il portiere nerazzurra riesce a ribattere ma sul pallone irrompe St John che lo mette nella porta ormai sguarnita. L’Inter tenta di reagire ma è ancora il Liverpool a sfiorare, prima della fine, in un paio di occasioni il gol che soltanto per la bravura di Sarti non arriva.