CHAMPIONS LEAGUE 2006/07

Milano, 18 ottobre 2006 - III° giornata girone B

Inter - Spartak Mosca 2-1

Inter: Julio Cesar, Maicon, Cordoba, Materazzi, J. Zanetti, Figo (69’ Adriano), Vieira, Dacourt, Stankovic, Cruz (90’ Samuel), Recoba (57' Burdisso). A disposizione: Toldo, Maxwell, Solari, Crespo. Allenatore: Roberto Mancini

Spartak Mosca: Kowalewski, Shishkin, Jiranek, Geder, Rodriguez, Bystrov (75' Kalynychenko), Kovac, Mozart (46' Owusu), Boyarintsev, Titov, Pavlyuchenko. A disposizione: Khomich, Stranzl, Covalciuc, Cavenaghi, Rebko. Allenatore: Vladimir Fedotov

Reti: 2’ e 9 Cruz, 54’ Pavlyuchenko

Arbitro: Bertrand Layec (Francia)

Note: partenza a tutta velocità dei nerazzurri che già al 2’ si portano in vantaggio: calcio di punizione battuto da Recoba, pallone in area dove Vieira appoggia per Cruz, gran botta da dentro l'area e per Kowalewski non c’è scampo. L’ Inter insiste e dopo sette minuti raddoppia: prolungata azione offensiva nerazzurra, palla che giunge a Stankovic il quale serve Recoba solo in area, Kowalewski tocca il pallone ma Recoba riesce ugualmente a crossare in mezzo, irrompe Cruz di testa e palla in fondo alla rete. Lo Spartak tenta di reagire e prova a farsi pericoloso dalle parti di Julio Cesar che però è sempre molto attento e il primo tempo termina con il doppio vantaggio nerazzurro. Al 51’ Figo colpisce la traversa con un bel tiro dal limite dell'area e al 54’ gli ospiti accorciano le distanze: Boyarintsev, servito da Owusu-Abeyie, mette in mezzo dalla sinistra, pallone per lo smarcato Pavlyuchenko che, senza alcun problema, batte Julio Cesar e mette il pallone in rete. Lo Spartak Mosca ora ci crede al pareggio e si porta in avanti, ma non è quasi mai pericoloso mentre l'Inter, al 78’, realizza la terza rete con Stankovic che controlla bene in area un cross di Cruz, tira e segna, ma Layec fischia un presunto fallo di gamba tesa dello stesso Stankovic e annulla il punto. Ultimi minuti senza ulteriori emozioni e la partita termina con l’Inter vittoriosa per 2 a1.