CAMPIONATO 1953/54


Milano, 2 maggio 1954 – XXX° giornata

Inter - Novara 3-1

Inter: Ghezzi, Vincenzi, Padulazzi, Neri, Giacomazzi, Nesti, Armano, Mazza, Lorenzi, Fattori, Nyers. Allenatore: Foni Alfredo

Novara: Corghi, Pombia, De Togni, Feccia, Molina II, Baira, Marzani, Passarin, Renica, Miglioli, Arce.

Reti: 2’ Armano (r), 4’ Lorenzi, 31’ Renica, 38’ Vincenzi

Arbitro: De Leo di Mestre

Note: spettatori 25.000 circa. Inizio spumeggiante dei padroni di casa che già al 2’ minuto passano in vantaggio: Nyers si lancia verso la porta avversaria con Pombia che lo insegue, il novarese cade a terra e, in piena area di rigore, da una manata al pallone, il sig. De Leo non può esimersi dall’ infliggere la massima punizione che Armano trasforma senza alcuna difficoltà. Passano soltanto due minuti e l’Inter raddoppia con Lorenzi che servito da Mazza, mette il pallone in rete con un tiro dal basso verso l’alto. L’Inter attacca ancora ma al 31’ il Novara trova il gol con Renica che riprende una corta respinta di Ghezzi su tiro di Arce e da posizione angolatissima infila la sfera in rete. L’Inter riprende subito ad attaccare e dopo un paio di occasioni sprecate da Fattori e da Lorenzi segna il terzo gol al 38’: fallo subito da Lorenzi e calcio di punizione dai 25 metri per l’Inter, tira Vincenzi, pallone che fila dritto come un bolide e che s’infila nell’angolo alto alla destra di un immobile Corghi. La ripresa è un susseguirsi di occasioni mancate specialmente da parte di Nyers e Lorenzi e dopo che il Novara colpisce una traversa con Baira all’ 89’ minuto, il sig. De Leo decreta la fine dell’incontro con l’Inter vincente e sempre in testa alla classifica in compagnia della Juventus.