Aggiornamenti sito

 

 

 

La storia dell'Inter
Kronos Informatica
info@storiainter.com

 

 

 

Stagione 2015/16

 

CAMPIONATO

COPPA ITALIA

AMICHEVOLI

 

Ultimo incontro:

Campionato 2015/16

Modena, 30 agosto 2015 - II° giornata

Carpi - Inter 1-2

Carpi: Brkic Letizia, Bubnjic, Gagliolo, Wallace (76' Di Gaudio), Lollo, Marrone, Fedele (79' Lazzari), Gabriel Silva, Matos, Wilczek (66' Lasagna). A disposizione: Benussi, Bianco, Pasciuti, Martinho, Spolli, Iniguez. Allenatore: Fabrizio Castori
Inter:
Handanovic, Santon (79' Nagatomo), Miranda, Murillo, Juan Jesus, Guarin, Medel, Kondogbia, Brozovic (86' Hernanes), Palacio, Lovetic (90' Ranocchia). A disposizione: Carrizo, Berni, Gnoukouri, D'Ambrosio, Dimarco, Manaj. Allenatore: Roberto Mancini
Reti:
31' Jovetic, 81' Di Gaudio, 89' Jovetic (r)
Arbitro:
Davide Massa di Imperia; assistenti Crispo, Tasso; assistenti addizionali Cervellera, Pairetto; IV° uomo Paganessi
Note:
spettatori paganti 10.591; angoli 6 a 2 per l'Inter; ammonito Lollo al 20', Santon 60', Medel 66', Letizia 70', Miranda 85', Handanovic 92'; recupero pt 2' e st 3'.

MODENA - Il Carpi comincia bene, trascinato dal suo pubblico, e cerca di non far giocare l'Inter che fa possesso palla e comanda il gioco dal primo minuto. Nella prima mezz'ora di gioco, di vere e proprie occasioni da gol non ce ne sono, poi al 31' Guarin mette in area di rigore del Carpi un pallone velenoso che giunge a Jovetic, sbucato alle spalle di Letizia, il quale supera Brkic in uscita e con due tocchi mette la sfera in gol. Il gol stordisce il Carpi che non riesce più a pressare come in precedenza, ma l'Inter non ne approfitta e al 41' sono i padroni di casa ad avere il pallone del pareggio con Wilczek il quale, dopo uno scambio con Matos, si ritrova davanti ad Handanovic, tiro e pronta respinta del portiere nerazzurro. A tempo abbondantemente scaduto, centro di Matos per Fedele che, dal dischetto del rigore, tira alto sulla traversa sprecando una buona occasione per il pari. Il secondo tempo si apre subito con una grande occasione per l'Inter: Juan Jeus recupera un buon pallone e serve in verticale per Palacio il quale supera tutti e manda la sfera in area per l' accorrente Brozovic che stoppa il pallone e conclude a rete, pallone che tocca un difensore e che termina in angolo. Al 49' Guarin serve in verticale Palacio, tiro e pallone che esce non di molto sul secondo palo. L'Inter staziona stabilmente nella tre quarti di campo avversaria, ma non è pericolosa e si ha l'impressione che la stanchezza, fa veramente caldo oggi a Modena, sia sentita molto più dai nerazzurri che dal Carpi. Di azioni pericolose non se ne vedono e così si giunge all' 81' quando un pallone innocuo, su un tiro sbagliato, giunge in area nerazzurra, Lasagna non controlla la sfera con la stessa che termina al nuovo entrato di Di Gaudio il quale in qualche modo riesce a battere Handanovic, è il gol del pareggio dei padroni di casa. L'improvviso gol subito sveglia l'Inter che ricomincia a macinare gioco e all' 86' Palacio, su passaggio di Hernanes, ha l'occasione per il nuovo vantaggio, ma perde l'attimo giusto e consente a Brkic di fermarlo in disperata uscita. Passa un minuto e Palacio lancia Guarin che entra in area e subisce fallo da Da Silva. È calcio di rigore che Jovetic trasforma spiazzando Brikic. Il Carpi non ha più la forza di reagire e all'ultimo minuti Juan Jesus ha l'occasione per arrotondare il punteggio, ma sbaglia la favorevole occasione e l'incontro termina 2 a 1 per i nerazzurri.